Become A Model

Tutto Quello Che Devi Sapere

#comediventaremodellarestandoacasa
Questi tempi sono difficili e dovrà cambiare il nostro modo di intendere questa nostra passione,
ogni modella ogni modello ha la sua identità: ergo per alcuni clienti va bene per altri no.
Non può più perdere tempo e salute in casting e trasferimenti spesso inutili, quindi è necessario
utilizzare device e sistemi di rappresentanza “remoti”, la tua app Fashion Concept e il tuo videobook che parla di te per come in un casting dal vivo.



Come recita il fotografo Oliviero Toscani: "Ognuno di noi è un modello, perché ognuno è protagonista della propria vita..." Al di là delle opinioni o dei luoghi comuni questo memo è indirizzato a ragazze e ragazzi che aspirano ad entrare nel mondo della moda, dello spettacolo e del cinema, u idee e pensieri frutto di un percorso che riassume le esperienze accumulate dal sottoscritto Moreno e la mia socia Grazia in quasi trenta anni di lavoro nel settore, in un mondo che cambia molto velocemente ...!

1. CORNICE D'ACCORDO CON LE FAMIGLIE

Fashion Concept è una famiglia, ha un atteggiamento responsabile nei confronti di tutti i suoi modelli perché determinata a coltivare e sviluppare la loro carriera a lungo termine. Curiamo i nostri modelli come persone e non numero o fatturato e mettiamo la loro attenzione, sicurezza e soddisfazione al di sopra di tutto. Per i nostri clienti, facciamo sempre quel passo in più e ci impegniamo ad essere cortesi e professionali in ogni aspetto della nostra attività.

Se accettiamo un modello minorenne comprendiamo che per lui e la sua famiglia sia importante principalmente l’ istruzione e siamo disponibili a proporre al modello la modella solo lavori nei modi e nei tempi concordati con la famiglia, ovvero proposte di lavoro in alcuni periodi dell’anno, ovvero durante le vacanze o i fine settimana.

Fake

Attenzione alle persone che si fingono agenti di moda nelle chat sui Social. In passato, persone senza scrupoli hanno creato profili su Facebook e altri social network presentandosi come nostri agenti. li abbiamo denunciati tutti alla PolizIa Postale e ci sono tuttora processi in itinere. Le nostre booker sono Giulia a Firenze ed Elisa a Roma, il nostro consulente romano si chiama Roberto, l’event manager Moreno, l’amministratrice Grazia, il social manager Filippo. Su instagram attraverso i canali Casting a roma , Fc Advisor lavorano le nostre scouter le cd. Fashion Advisor, tutte le altre persone che vi contattano se non telefonano dai nostri uffici sono fake, segnalateli a Firenze 0556266341 Roma 06 53091179 o a mezzo mail moreno@fashionconcept.it e li denunceremo alle autorità competenti. I colloqui sono svolti esclusivamente alla presenza dei nostri manager nelle sedi di Firenze Via Lungo L’Affrico 22 rosso e Roma Via Giuseppe Gioachino Belli, 60.

Disturbi alimentari

Nessuno di noi vi chiederà di perdere 1 kg per una carriera migliore, quello che loro mangiano e come mangiano influisce sulla loro personalità, il loro aspetto, il loro atteggiamento e, cosa più importante, le loro prestazioni. I nostri consigli servono solo ad approcciarvi al meglio a questa professione.

Per iniziare ad orientarvi meglio in questa realtà, per la maggior parte di voi completamente nuova, è necessaria una parentesi introduttiva ai vocaboli più frequenti che incontrerete. E' infatti opportuno entrare in possesso dei principali termini usati dagli addetti ai lavori, bagaglio determinante per un’adeguata comunicazione e relazione con futuri interlocutori e per scoprire nuove professioni

2. VOCABOLARIO

CASTING: Selezione. E' il primo approccio per la professione. Ormai l’80% dei casting sono online solo a Milano, nei periodi delle collezioni, una modella fa parecchi casting al giorno. Sono necessari solo per i fitting di abbigliamento o calzatura e per i lavori di cosmetica professionale per questo la vostra immagine deve essere sempre aggiornata. quindi scaricate la nostra app e buona fortuna!

AGENZIA:Nell'accezione classica, l'agenzia è la struttura che vi rappresenta e vi propone consigliandovi ai clienti locali e nazionali sulla base delle vostre caratteristiche personali. Non puoi prescindere da un agenzia seria del tuo territorio che ti rappresenti.

MODELLA/MODELLO: In francese mannequin... in tre parole... Talento, bellezza, altezza. La sua missione: far vivere la creazione che si "indossa".
Per poter aspirare alle passerelle delle Fashion Week, quelle degli stilisti di alta moda, le misure sono proibitive: 1,80 l'altezza; 75/77 seno 56/58 vita 84/86 fianchi.
Per entrare in un agenzia tradizionale che fa solo management le richieste per il mainboard sono:
_ donna 14/25 y altezza +1,73 per l'agenzia (12y & 1,72 x le Academy) 1,68 per le fotomodelle.
_ uomo 16/28 y altezza +1,83 per l'agenzia (14y & 1,80 x le Academy) 1,80 per i fotomodelli.
Capita frequentemente che una buona indossatrice sia anche una brava fotomodella, il segreto? Diceva Iman, ex top model moglie di David Bowie:
"Le modelle che vogliono avere successo sui due fronti devono saper recitare per la macchina fotografica e apparire più belle di persona che non sulle pagine dei giornali". In genere la fotomodella è alta fino a 1,72.

BOOK: Un personalissimo portfolio di immagini della modella/o. Nessuna modella può prescindere da un book aggiornato con all’interno gli shooting di diversi fotografi. Sempre più spesso la modella si presenta ai casting con l'IPad con tutto il book caricato sopra ed il composit, il book cartaceo non serve più.

COMPOSIT: Il "biglietto da visita" della modella. Generalmente la foto anteriore del composit rappresenta un primo piano, nel gergo un'immagine di beauty, mentre nel back del composit si trovano una max 2 foto; la forma, la grafica, i colori e la composizione variano a seconda dell'agenzia e delle tendenze del momento.

VIDEO BOOK:il cliente paradossalmente oggi ha il terrore delle foto ritoccate, quindi per i casting online chiede polaroid e se deve scegliere una modella per uno spot un video un servizio fotografico ha bisogno di un video attuale nel quale la modella trasmetta presenza, personalità ed espressività.

Questo servizio evita call back dal cliente e casting inutili con spostamenti non necessari. Consigliato.

DIGITAL INFLUENCER:Il nuovo business delle modelle, hai una storia da raccontare con un video ? sei una VLOGGER ! Hai un grande seguito su Instagram ? Sei una Instagram Influencer , ma aldilà del fisico quello che contano sono i contenuti.

WANNABE MODEL ON CATWALK … IL PORTAMENTO:Abbiamo la scuola più bella della Capitale, la nostra docente ex modella, è colei la quale ha insegnato a sfilare alla nostra Top Maria Carla Boscono. Realizziamo corsi di portamento per beginner, modelle semiprofessioniste e Masterclass. Un percorso unico.

MUSE:sei altissima, giovanissima, sei una Muse .. un diamante raro, con un percorso unico solo per Te, solo per un anno! Chiedimi come.

BOOKER: La booker lavora nel settore commerciale dell'agenzia, ed è il procacciatore di lavoro della modella o del modello. E' quello che chiama il cliente o riceve la chiamata dello stesso e si occupa di definire e pianificare tutti i dettagli del lavoro.
Un altro aspetto del lavoro della booker è strettamente legato al suo rapporto con la modella o il modello, il feeling che si instaura con la modella aiuta anche la brand reputation dell’agenzia.

ATTRICE / ATTORE:Capacità comunicativa e scenica per fiction, interpretativa per spot pubblicitari; fisicità e linguaggio del corpo per provini di reality questo il bagaglio iniziale di ogni aspirante attrice/attore. La passione per questo lavoro e la cultura della sconfitta letta come motivazione per arrivare fino al successo. Queste le prerogative di chi sente che ce la può fare.

Iniziando, in attesa di una parte per il regista si inizia dalla figurazione, vivendo in Toscana o nel Lazio, c’è la possibilità di effettuare casting per figurazioni speciali in uno spot un film o una fiction. La scrittura in una produzione più o meno famosa (non importa) resta comunque un'emozione indimenticabile.

Fashion Concept ha costituito dal 2016 una nuova e dinamica agenzia di casting ed eventi cinematografici per offrire reali opportunità professionali ad aspiranti attori ed attrici.

BACKSTAGE: In gergo teatrale i camerini, nella moda l'area dove avviene la preparazione della sfilata, dall'allestimento degli stand al fitting degli abiti, dal trucco all'acconciatura delle indossatrici.

BEAUTY: Il ritratto della bellezza nella cosmetica professionale. Ci sono fotografi specializzati in beauty e modelle non alte più di un metro e settanta che lavorano tutto l'anno con un look, un volto, una pelle "particolare". Molte volte mani e piedi belli e curati sono determinanti per la scelta di importanti servizi fotografici e di campagne pubblicitarie.

CONCORSI DI BELLEZZA: La via più veloce per fare esperienza e farsi conoscere.
Interessante la proposta di Miss Red Carpet, il concorso scelto da Fashion Concept, per la ricerca di volti per il Cinema che si svolge la prima settimana di Settembre durante il Festival del Cinema al Lido di Venezia. Selezioniamo ogni anno per la finale 5 modelle toscane e 5 laziali, tre le Miss fasciate nazionali: nel 2016 Rachele Luschi, nel 2017 Samary Castro e Miss Red Carpet 2019 Cinema è la toscana Lia Setaro.

CURVY: Credi di essere troppo morbida? Tanta? Troppa?
Assolutamente no! Se hai un beauty gradevole sei alta almeno 1,70 e misure +90 cm. seno +100 cm. fianchi sei semplicemente una curvy!
Essendo non molte le curvy sul mercato puoi riuscire a diventare la modella di riferimento per l'azienda lavorando tutto l'anno fra servizi fotografici e prove di campionario. Contatta le booker Fashion Concept di Firenze e di Roma per tutte le info.

3.CHI SIAMO E COSA POSSIAMO FARE

Fashion Concept nasce a Firenze nel 1994 ed ormai, da diversi anni, è presente anche a Roma, in un percorso di condivisione di esperienze ed emozioni!

Può essere utile per far riflettere chi, con l'ambizione di diventare protagonista in questo mondo , spende o vuol far spendere ai propri genitori somme eccessive, spesso spropositate e quasi sempre purtroppo inutili: è importante capire subito "chi siamo e cosa non vogliamo ma possiamo fare...".

E' bene chiarire infatti fin d'ora che a fronte di un lavoro bello, gratificante, ambito e che consente in alcuni casi guadagni importanti, esiste una oggettiva difficoltà ad ottenere questi risultati. Pertanto non bisogna illudersi, ma impegnarsi seriamente, perché il risultato non è certo. Esso è infatti legato a diverse variabili, tra cui la preparazione, i propri requisiti e altre variabili non prevedibili quali le opportunità e la fortuna.

Se sei una modella devi cercare la tua strada a Milano con la supervisione della tua agenzia madre di Roma o Firenze (evita avventure personali rischi di essere messa in un residence con costi impossibili per un posto letto che rischi di non riuscire neanche a ripagare con i lavori).

Se vuoi fare l'attrice vai a vivere a Roma, fai una scuola attoriale seria, al limite prima fai un percorso in una scuola di cinema o teatro della tua città, ce ne sono di valide in ogni capoluogo.

Credere in chi siamo e in ciò che stiamo facendo è fondamentale. È necessario costruire un'autostima sufficiente in quanto la sicurezza nelle proprie capacità è un esercizio difficile.

Come ricorda lo psicologo Willy Pasini "...non basta la conoscenza intellettuale, sono necessarie, per cambiare, delle esperienze emotive".

4. LA SFILATA

La sfilata, è un argomento su cui potrei scrivere un libro, ma per vostra fortuna, è un'esperienza che più delle parole va provata di persona, perché ogni volta è sempre diversa dalla precedente, per la magia di quei momenti, per il lavoro e i rituali ripetuti...

Il gruppo Kering non farà più sfilare modelle con un'età inferiore a 18 anni ,il colosso del lusso francese proprietario, di Gucci, Saint Laurent e Balenciaga, ha alzato l’età minima delle sue modelle (e modelli) a 18 anni. Sia per campagne che passerelle. Le altre maison mantengono l’età minima per l’alta moda a 16 e la taglia 38 ma se penso a Kate Moss a 14 anni in pedana .. ma per arrivare a quei livelli…!

Introduciamo ora altri tre concetti che faranno parte del vs. futuro lavoro: show-room, fitting, presentazione (trunk show).

Lo show room è in genere l’inizio del lavoro di indossatrice. Tutto il giorno in uno studio di rappresentanza o nella maison dello stilista; i guadagni non sono male, garantiscono lavoro stagionale continuativo, e talvolta si riesce a concentrare gli appuntamenti in parte del giorno per limitare attese snervanti ed avere tempo libero, ad esempio per lo studio (portate sempre con voi il libro del prossimo esame).

Il fitting (dall’inglese to fit =indossare) è un lavoro piuttosto frequente. Tutte le principali firme cercano la modella che rappresenti per taglia e stile la propria collezione, questo vale anche al maschile per le prove di vestibilità. Sono lavori sicuramente faticosi ma anche ben retribuiti perché l'indossatrice o l'indossatore testano la vestibilità delle collezioni (in gergo si dice "sdifettare") pronte ad essere presentate sul mercato.

La presentazione (trunk show) in genere può durare dai 20 ai 40 minuti e si svolge solitamente nell’atelier, nel negozio monomarca del centro o nell'hotel di design nei pressi dello store: poche modelle, dj set e buon cibo. Può essere rivolto alla stampa o alla forza vendita oppure lo stilista decide di riservarlo in anteprima ai suoi migliori clienti “ i cd. big spender “. La preview della collezione uscirà, di lì a pochi giorni, negli atelier e sulle principali riviste.

5. IL FOTOGRAFO. IL BOOK, IL VIDEOBOOK ED IL COMPOSIT. INVESTIMENTO NECESSARIO.

Ormai, ad eccezione di Milano nei periodi hot delle sfilate, il casting non è più indispensabile come una volta. Capita spesso di essere scelti per lavori diversi dai fitting o dalle sfilate, attraverso il proprio book, con casting fotografico. Il cliente ha sempre meno tempo da spendere per i casting fisici e nella stragrande maggioranza il casting diventa online con materiale aggiornato per la scelta finale. Per iniziare questa professione quindi sono necessari un test professionale ed un composit.
Il servizio da un fotografo bravo e almeno 10 immagini post prodotte , E' fondamentale affidarsi a professionisti per la realizzazione di un book, non basta infatti un solo test, in quanto ogni fotografo ha un suo stile e riesce a valorizzare al meglio un lato della vostra personalità. Mettetevi in discussione, parlate con l’agenzia, e fatevi consigliare. Se abitate fuori zona e avete poco tempo il Videobook vi fa risparmiare tempo e denaro chi vi vuol vedere è perché è realmente interessato a Voi.
E' fondamentale affidarsi a professionisti per la realizzazione di un book, non basta infatti un solo test, in quanto ogni fotografo ha un suo stile e riesce a valorizzare al meglio un lato della vostra personalità. Mettetevi in discussione, parlate con l’agenzia, e fatevi consigliare. Alcuni corsi di portamento a Milano, Bologna, San Marino, Roma, Padova costano dai 2.000 agli 8000 €uro. Oltre all'investimento importante, parliamo di accademie e non di agenzie di moda quindi, in genere, non c'è una continuazione né una prospettiva di lavoro nell'agenzia per gli iscritti ai corsi. I genitori di figli minorenni investono cifre importanti ottenendo il risultato opposto: il soggetto, già con una bassa autostima, perde ulteriori certezze.
L’equazione perfetta per lavorare:
Una ragazza/o + book professionale + agenzia seria con casting certi = concrete opportunità di lavoro. Ma ricorda: le foto e il video non bastano, sono solo un punto d'inizio non di arrivo! È la tua agenzia che deve seguirti con workshop ed aggiornamenti in itinere: un vero e proprio percorso di miglioramento personale.
La vostra booker o la direttrice vi incontrerà e vi darà tutti consigli (anche in merito ad immagine, alimentazione, cura del corpo, fitness etc.) e se poi siete un “diamante grezzo” vi inviterà per lezioni di miglioramento personale comunque vada assorbite le info come una spugna: sono perle di saggezza.
Una volta pronti book e composit sarete veramente pronti per il primo casting. Un particolare che può sembrare banale: il test è necessario se vi presentate da un fotografo mandati dall'agenzia a scopo di presentazione oppure da uno stilista per il casting di una campagna, non lo è se andate da un'azienda per un fitting.
Trovandovi al casting per una sfilata davanti a una persona che non conoscete, non vi preoccupate di come siete vestite/i andate, pulite, in ordine, depilate, lo stilista vedrà il vostro portfolio, vi farà indossare un capo per verificare la vestibilità e vi chiederà di sfilare. Se non vi sceglie non fatene un dramma, semplicemente non siete la persona che interpreta la collezione, sarà per la prossima volta.

Al momento del primo servizio fotografico per un cliente firmerete un contratto dov'è chiaramente specificato:
- la tipologia del lavoro effettuato;
- il tipo di utilizzo (social/sito/ riviste di settore/redazionale/catalogo/uso interno ) e la durata pattuita (semestrale /annuale/ illimitata);
- il compenso pattuito per il lavoro e i diritti di utilizzo delle immagini.
La liberatoria garantisce sia l'azienda che la modella da eventuali rivalse nel caso di un utilizzo come destinazione d’uso o arco temporale diverso da quello pattuito.

6. LA SCELTA DELL’AGENZIA

Purtroppo ci sono dei personaggi improvvisati che si spacciano per agenzie qualificate (compromettendo la credibilità anche delle agenzie serie) promettendo lavori futuri e richiedendo piccole o grandi cifre per video / servizi fotografici non professionali, tasse di iscrizione, corsi di portamento ecc. Spesso vengono presi di mira i genitori che, pur di non ostacolare le aspirazioni artistiche dei figli, spendono cifre incredibili.

Alcuni corsi di portamento full immersion posa dizione recitazione una settimana e sei punto da capo a Milano, Bologna, San Marino, Roma, Padova costano dai 2.500 agli 8000 €uro. Soldi buttati via. Oltre all'investimento importante, parliamo in genere di accademie e non di agenzie di moda quindi, in genere, non c'è una continuazione né una prospettiva di lavoro nell'agenzia per gli iscritti ai corsi. I genitori di figli minorenni investono cifre importanti ottenendo il risultato opposto: il soggetto, già con una bassa autostima, perde tutte le poche certezze.

Oltre all’esortazione ad affidarsi a professionisti per la realizzazione del materiale, vi consigliamo: - di non pagare un euro per una tassa di iscrizione: un'agenzia non prende tutte le persone che si presentano, in quanto si rivolgono ad una tipologia precisa di modelle; - non rispondere ad annunci equivoci: le agenzie di moda difficilmente fanno pubblicità, a parte la visibilità su internet e sui social network, (a meno che non realizzino con la vendita di corsi di portamento, dizione, cinema il loro business principale);
- non pagate nessuna cifra solo per essere rappresentati da un agenzia (aldilà dell'investimento minimo necessario per test fotografico e per la formazione di base) in quanto è la stessa che, se vuole, vi propone ai clienti trattenendo la sua percentuale;
- prima di accettare proposte di lavoro verificate se l'agenzia o la persona che ve lo propone ha un sito e il portfolio di clienti della stessa: non accettate lavori a voce, pretendete sempre la forma scritta.

Tenete conto che la gestione di un’agenzia ha dei costi fissi importanti (uffici, personale, spese gestione e consulenza fiscale ecc.) quindi è la professionalità di una struttura e i rapporti consolidati nel tempo che riescono a dare un valore aggiunto al proprio lavoro, quindi se non hai nessuna esperienza dovrai ricevere materiali ed info appropriate . Sui lavori l’agenzia applica il fee (in genere il 20%_30%) sul budget concordato col cliente dichiarando, prima di iniziare un rapporto professionale, le percentuali che andranno ad applicare ai lavori proposti ai modelli/attori. I fee d’agenzia sono riconosciuti dal cliente all’agenzia per selezione ed inquadramento e non sono trattenuti in alcun modo dal compenso della persona selezionata.

7. IL MODELLO

Il mestiere di modello è per molti aspetti diverso da quello dalle colleghe donne perché in genere inizia più tardi ma finisce anche molto più in là negli anni, ci sono modelli professionisti che lavorano fino a 50 anni ed oltre. Un indossatore generalmente inizia alla conclusione degli studi secondari e poi alterna lo studio con il lavoro, in molti casi l’approccio è casuale, molto meno voluto che dalle donne.

Nelle agenzie più importanti ci sono delle "men division" specialistiche e dedicate. Il modello riesce anche a gestire le proprie conoscenze nel settore, creandosi fra i trenta e i quarant’anni nuove professionalità: ecco quindi nascere bravi fotografi, truccatori, styling, registi, fashion editor, AD di Agenzie Pubblicitarie o manager di linee aziendali di Alta Moda. Quindi, dati i presupposti, in bocca al lupo ai futuri modelli!!

8. IL LAVORO DELL'ASPIRANTE ATTORE / ATTRICE.

Aprono ogni mese in Lazio, Umbria ma soprattutto in Toscana importanti produzioni (un set a cielo aperto). Per avvicinarsi a questo mondo anche alcuni giorni come comparsa (la paga come figurante è di oltre 80 euro al giorno) è un esperienza da provare.
Per una presentazione professionale è necessario:
- un book fotografico in bianco e nero/colore;
- uno showreel di presentazione.
Lo showreel ( leggi video book per attore ) è lo strumento più semplice per presentarti e per far capire ad un regista se sei il personaggio che sta cercando, la sua durata in genere intorno a un minuto.
Fashion Concept dal 2017 ha aperto un’agenzia che rappresenta attori e attrici professionisti e che valorizza anche nuovi talenti emergenti.
Le lezioni di cinema. A Firenze e Roma attori e registi di livello e fama nazionale introducono i temi principali per il miglioramento di un percorso professionale.
Allora buona fortuna, vi aspettiamo in agenzia.